05 Marzo 2024
percorso: Home

La Stampa

in questa sezione trovate gli articoli di Stampa che sono pubblicati sui giornali
2.03.2023 Articolo sulla manifestazione del 20 febbraio 2023 a Botrugno
Articolo sul Nuovo Quotidiano di Puglia
Comunicato Stampa

I Comuni della provincia di Bari, Brindisi e Lecce, che hanno Sant'Oronzo come patrono, il 20 febbraio del 2022 hanno sottoscritto la Convenzione per l'istituzione dell'Associazione delle Città Oronziane. Ciò è avvenuto nell'occasione in cui si celebra, a Botrugno (Le), la cerimonia del "Patrocinio" di Sant'Oronzo.
Nel 1740 ci fu un forte terremoto nell'area, ma il territorio leccese, stranamente, non ne risentii più di tanto e i cittadini salentini ne attribuirono le cause alla benevolenza e protezione del Santo.
Il processo di costituzione dell'Associazione ha raccolto il favore della Regione Puglia nella persona proprio del dott. Aldo Patruno, direttore generale del Turismo, in quanto lo stesso modello era stato positivamente sperimentato quattro anni prima dall'Associazione dei Comuni foggiani che ha come capofila San Giovanni Rotondo.
La riunione di ieri, al malazzo marchesale di Botrugno, con gli Amministratori dei Comuni associati, è servita non solo per festeggiare i 280 anni del Patrocinio, ma anche per prendere atto del primo strumento di comunicazione di cui l'Associazione si èdotata: il portale web istituzionale. E’ stata pure data notizia della formalizzazione dell'incarico dato al prof. Renato Di Gregorio di Impresa Insieme S.r.l. per coprire le funzioni di Segreteria e di Ricerca & Sviluppo dell'Associazione, almeno per avviare il loro funzionamento.
Il sindaco di Botrugno, Silvano Macculi, ha aperto i lavori ricordando ai colleghi il percorso fatto e le prospettive future tra cui l'intenzione di entrare a far parte del catalogo dei Cammini religiosi istituito dal Ministero del Turismo italiano.
Monsignore Michele Seccia, Arcivescovo di Lecce, che ha partecipato all'incontro, ha ricordato il valore del supplizio di Sant'Oronzo e incentivato il lavoro posto in essere. "Quando si semina il grano" egli ha detto " il grano non si vede, ma quando è tempo di mietitura le spighe rappresentano bene il risultato della semina" . È' stato un ottimo incentivo per il lavoro da fare.
Il prof. Renato Di Gregorio, ha, al riguardo, enumerato gli impegni che gli Amministratori sono chiamati ad assolvere. Va infatti costituita una Governance articolata per la gestione dell'Associazione e il suo funzionamento, va completato il contenuto del portale web istituzionale appena costituito, vanno verificate e certificate le tappe del percorso da fare a piedi, dal comune di Turi, a Nord, fino al comune di Andrano, a Sud, vanno coinvolte le imprese dell'accoglienza e le associazioni culturali, sportive e religiose per attrezzare un "cammino religioso" significativo e accogliente, vanno coinvolte le comunità locali affinché consapevolizzino il patrimonio territoriale che posseggono e proteggano l'identità culturale che le caratterizza.
Il sindaco di Turi, Tina Resta, ha sottolineato che il processo posto in essere è frutto e, al tempo stesso, stimolo per nuove ricerche e nuove alleanze. Si profila infatti l'opportunità di un Gemellaggio tra Turi e Nin, una città della Croazia che conserva alcune reliquie del Santo.
Il parroco di Botrugno e San Cassiano, don Angelo Pede. ha auspicato che il Cammino prosegua fino a raggiungere Gerusalemme, il luogo della resurrezione, da cui prende il nome di Oronzo.
Non è mancato il richiamo di don Giovanni Amodio, arciprete di Turi, al significato profondo dell'operazione di valorizzazione della figura e dell'opera di Sant'Oronzo ai fini del recupero dell'identità della popolazione che lo venera, della sua storia, della sua fede e dei suoi valori.

www.impresainsiemesrl.it
cookie